martedì 27 novembre 2012

Ladykillers



Saucier, Mississippi, Stati Uniti del Sud, dove il buon Dio ha un occhio di riguardo per i neri e la buona musica. Marva Munson (che Dio la benedica!) è una devota vedova di buon cuore, che accoglie nella sua povera ma distinta casa il professor Goldthwaite Hagginson Dorr, affascinante e sedicente musicista, a cui affitta la stanza disponibile e lo scantinato, dove il professore intende provare musica rinascimentale con la sua piccola orchestra.
Sotto le eleganti vesta di Dorr in realtà si nasconde un sofisticato e cinico ladro gentiluomo, che intende usare la cantina della ignara signora (Dio la benedica!) per il suo sordido piano criminale: scavare un tunnel sino al caveau del vicino casinò e depredarlo dell’incasso. Lo aiuta la più scalcinata banda criminale mai vista sullo schermo, o forse sì, già vista, ma questa è davvero la peggiore: Garth Pancake, esperto di esplosivi con frequenti e inopportuni disturbi all’apparato digerente, il Generale, spietato e silenzioso ex-soldato vietnamita, Gawain, giovane di colore ribelle che fa del turpiloquio il suo stile distintivo e Lump, energumeno ritardato, ma con imprevisti lampi di raziocinio. ***
L’ingenua signora si rivelerà un osso duro per i malfattori, e il perfetto piano dei malviventi subirà più di qualche colpo imprevisto.

Divina Provvidenza: ***
Divertimento: ***
Humor nero: ***

Indicato per: chi crede nella Giustizia Divina, e piace vederLa all'Opera

Consigliato da ionehovistocose: sì!